Winter Garden: Il giardino che sboccia anche in inverno

Oggi ti parlo dei Giardini invernali  detti anche Winter Garden in inglese.

Solitamente si tende ad apprezzare i giardini soprattutto dalla primavera fino all’autunno dimenticandosene nella stagione invernale che comunque può rendere il giardino incantevole anche nella stagione più fredda.

Prima di spiegare come si realizzano bisogna fare delle premesse.

I giardini invernali solitamente sono molto utilizzati nel nord Europa dove per necessità climatiche vengono costruiti per ovviare alla stagione invernale più lunga.Giardini invernali Winter Garden

In Italia ovviamente dobbiamo riadattarli al nostro clima più mediterraneo.

L’inverno è una stagione fredda e con poche ore di luce  le fioriture di conseguenza non saranno mai cosi copiose come in primavera.

Non pensare solo alle fioriture

Dobbiamo utilizzare per la costruzione del Winter garden delle piante che siano belle e colorate anche durante l’inverno è cercare di enfatizzare altri elementi di grande effetto tipici della stagione fredda.

Le piante senza i fiori e senza foglie hanno comunque delle particolarità che molte volte sottovalutiamo,  ma anche gli aspetti climatici come la brina e la neve possono aiutarci a creare una atmosfera magica.

La colorazione dei rami e cortecce nei Winter Garden 

Giardini invernali Winter Garden

Ci sono piante che danno il meglio di se anche senza foglie, bisogna essere comunque dei bravi osservatori per carpirne la loro bellezza.

Un bravo giardiniere sa interpretare queste fasi e crea dei giochi di colori e forme che fanno sembrare fiorito un giardino anche in pieno inverno.

Le colorazioni di alcune piante durante la stagione fredda equivalgono quasi a una fioritura estiva, facciamo ora qualche piccolo esempio:

I Cornioli

Giardini invernali Winter Garden

Cornus alba

I Cornioli detti anche Cornus sono piante molto facili da gestire sia livello di potatura che di gestione, perse tutte le foglie i loro rami prendono

colorazioni accese dal rosso acceso del Cornus Sanguinea  fino a giallo del Cornus alba stolonifera ‘Flaviramea’ .

Bisogna giocare con i colori spostare l’attenzione non più sulle foglie e fiori ma su rami e cortecce.

Ci sono alberi che colorano l’inverno come le Betulle che possono variare dal Bianco fino a una colorazione color rame della Betula albosinensis  oppure molte varietà di  Acero Giapponese Acer palmatum ‘Sango kaku oppure Acer griseum ma anche alberi come la Rhus typhina.

I fattori climatici nei Giardini invernali Winter garden.

Giardini invernali Winter Garden

winter garden

Il clima sicuramente la fa padrone nei giardini la brina la neve la nebbia la galaverna, sono tutti eventi che influenzano il nostro giardino durante la stagione fredda.

Non sempre però in maniera negativa, anzi danno una atmosfera diversa  al giardino.

Esistono sono piante come le Graminacee con spiga come il Pennisetum, Miscanthus, Calamagrostis  , che con le leggere brinate regalano riflessi bellissimi creando paesaggi da fiaba.

La gestione del giardino deve essere differente.

Giardino invernale

Graminacee in inverno

Molti giardinieri o presunti tali amano tagliare i fiori secchi delle ortensie ,ma se li osservati di prima mattina coperti di brina sembrano rifiorire per una secondo volta, accade molto spesso che quello che è secco nella nostra cultura è morto è quindi superfluo, eliminandolo il prima possibile.

Le Graminacee

Anche le graminacee molto spesso senza alcun motivo vengono completamente rasate a zero come se fossero delle erbe infestanti, ma in realtà un bravo giardiniere dovrebbe aspettare la primavera e  limitarsi a pettinarle per eliminare il secco se necessario contenerle.

La neve nei Giardini invernali Winter garden.

Giardini invernali Winter Garden

Corylus avellana

La neve crea contrasti molto interessanti il manto bianco fa esaltare molto i colori accesi  di alcune fioriture come quelle delle Erica carnea

oppure i frutti e i rami contorti del  Corylus avellana ‘Contorta’ che spiccano coperti di nevischio o brina che donano un effetto da giardino incantato oltre ad attirate i piccoli uccelli in cerca di cibo.

Gli Ellebori

Elleboro Giardini invernali Winter Garden

Helleborus niger

Gli Ellebori detti anche Rose di natale i più utilizzati sono gli  Helleborus niger con il loro color rosa pallido che illumina gli angoli bui dei giardini invernali, non è raro vederli sbucare dalla neve nonostante diano l’impressione di essere molto delicati riescono comunque a resiste anche a nevicate copiose.

Le Fioriture

Calicanto Calicanto giardino invernale

Calycanthus praecox

Come accennato le fioriture non saranno mai copiose come in primavera o in estate, ma anche l’inverno ha i suoi fiori, spuntano dalla neve dalle aiole un pò rinsecchite come a voler ricordarci che la natura ci può sorprendere anche nella stagione fredda.

I primi a fiorire sono i  Calycanthus praecox e gli Hamamelis con le loro fioriture gialle tenue con il loro profumo inebriante.

Hamamelis

winter garden russogiardini

Hamamelis

L’Hamamelis appartiene alla famiglia delle Hamamelidaceae ed è composto da solo sei specie in natura, mentre è piuttosto ampio il numero di varietà che sono state ottenute in ambito ornamentale. L’amamelide è originaria dei boschi e delle rive fluviali dell’Asia orientale e dell’America settentrionale. È una pianta molto resistente non teme assolutamente il gelo, visto che la fioritura si mantiene anche quando il termometro raggiunge i -10°C.

Inoltre in tutte le stagioni ci regala diverse atmosfere in giardino, in primavera e in estate le sue foglie, simili quelle del Nocciolo, sono verdi brillanti, in autunno virano il colore da verde brillante a giallo brillante poi arancio e marrone-viola per poi cadere e farci apprezzare appieno la struttura della pianta. Il tronco è di colore marrone chiaro, in un albero a piena maturità raggiunge circa 25 cm di diametro, la superficie è inizialmente liscia ma, con il passare del tempo diventa squamosa e ruvida.

giardino invernale Edgeworthia chrysantha

Edgeworthia chrysantha

A fine inverno invece i fiori  della Edgeworthia chrysantha molto profumata e di dimensioni ridotte solitamente non supera il metro di altezza molto delicata nell’apparato radica non ama i ristagni idrici per questo occorre piantarla sempre in angoli di

giardino ben drenati e dove si è sicuri di non spostarla mai.

La Convallaria nera

Per le bordure invece si possono utilizzare bordure di Ophiopogon planiscapus ‘Nigrescens’ detta anche Convallaria nera con il suo colore scuro in contrasto con gli altri arbusti crea un effetto molto

suggestivo.

La Bergenia

Le Bergenie mantengono il fiore per tutto l’inverno vanno dal bianco latte fino al rosso acceso.

Si tratta di piante sempreverdi che vengono molto spesso utilizzate per creare delle bordure e come pianta tappezzante grazie alle sue foglie larghe, perfette per coprire il terreno.

Originaria dell’Asia centrale e meridionale, in queste zone cresce nei pascoli. Si presenta con foglie dall’elevato potere decorativo per la colorazione rossastra che assumono durante l’inverno.

Bergenia Giardino invernale

Bergenia Giardino di Bressigham UK

In Italia si trovano molto sui vecchi terrazzi o case di corte oppure a ornamento di fontane o laghetti dove venivano messe dagli anziani per la facilità di propagazione e reperibilità, per questo motivo vengono anche definite da alcuni giardinieri piante della nonna.




Camelia sasanqua

Camelia fioritura invernale

Camelia sasancqua

La Camelia sasanqua è originaria della Cina e del Giappone.
Questo arbusto sempreverde, rustico presenta un portamento espanso o eretto (potendo raggiungere i 3-5 m di altezza) e comunque molto ramificato. Presenta foglie di colore verde chiaro e piccole.
I fiori compaiono  in autunno, da novembre a marzo.
La forma del fiore suddivide le camelie che possono essere a fiore singoli, semidoppi, ad anemone, a peonia, doppi formali e doppi irregolari.
Generalmente le piante di Camelia vivono molti anni raggiungendo notevoli dimensioni e alternano anni con fioriture eccezionali con anni a pochi fiori

I Gelsomini

L’intramontabili come il Gelsomino invernale “Jasminum nudiflorum” molto utilizzati sia come rampicanti che come arbusti cascanti sui balconi e terrazzi o piccole  scarpate, noi li utilizziamo spesso nella combinata con il Falso Gelsomino  Trachelospermum  jasminoides per ottenere due fioriture invernali e anche estive.

Giocare con i colori sfruttando i periodi di fioritura differenti deve a parer mio far parte del bagaglio culturale di un bravo giardiniere.

Conclusioni sui Giardini invernali Winter Garden

Bene ora ti ho spiegato le potenzialità del giardino invernale , ma attenzione questi giardini ovviamente nelle altre stagioni non saranno brutti o disincantati ma continueranno a dare ornamento e bellezza ai nostri giardini.

Cambiare il punto di vista della stagionalità, avere un Winter garden sicuramente renderà il tuo spazio verde differente e dato i cambiamenti climatici in corso , sicuramente avere un giardino fiorito e bello anche in inverno aiuterà a goderselo anche nella stagione più buia.

Non perdere tempo con altri giardinieri

Non perdere il tuo tempo a spiegare come vuoi il tuo giardino invernale fortunatamente io mi sono formato partecipando anche a seminari proprio su questa tipologia di giardino che la ritengo una delle migliori in questo momento storico.

Valentino Russo Attestato partecipazione seminario Winter Garden

Ora sta a te a decidere a chi affidare il tuo giardino invernale

Se al classico giardiniere improvvisato oppure a professionisti seri e formati consapevoli di ciò che propongono.

Non esitare a Contattarci.

Inviaci email

Il tappeto erboso, comunemente utilizzato nei giardini, nei campi sportivi e nei parchi, può essere soggetto a diverse malattie che possono comprometterne l’aspetto e la salute. Ecco alcune delle principali malattie che possono colpire il tappeto erboso, insieme ai loro sintomi, cause e metodi di controllo:

Un prato a zolle è una soluzione popolare per creare rapidamente e facilmente un tappeto erboso uniforme e lussureggiante. Ecco cosa dovresti sapere prima di installare e mantenere un prato a zolle:

L’olivo ornamentale a Monza e Brianza è una pianta ampiamente apprezzata per il suo valore estetico e simbolico, oltre che per la sua resistenza e longevità.